Mondiali Under 20, 3-2 allo Zambia, Italia in semifinale

Per la prima volta nella sua storia l’Italia si qualifica per le semifinali del Mondiale Under 20 di calcio, che quest’anno si disputano in Corea del Sud. E lo fa con un’impresa: gli azzurrini guidati da Alberico Evani hanno battuto in 10 contro 11 nei quarti di finale lo Zambia per 3-2 dopo i tempi supplementari. I 90′ regolamentari si erano chiusi sul 2-2.

A Suwon lo Zambia era andato in vantaggio al 4′ del primo tempo con Daka e al 43′ l’Italia era rimasta in 10 per l’espulsione di Pezzella. Al 5′ della ripresa il primo pareggio azzurro ad opera di Orsolini. Nuovo vantaggio della squadra africana al 39′ con Sakala ma Dimarco al 43′ con una gran punizione ha acciuffato il 2-2 portando la partita ai supplementari. Il gol che ha permesso agli azzurrini di staccare il pass per le semifinali è arrivato al sesto minuto del secondo tempo supplementare grazie a un colpo di testa di Vido su azione di calcio d’angolo. Ora l’Italia aspetta la vincente del match che oppone il Messico all’Inghilterra.

Evani: ‘che impresa’. Pezzella espulso dopo ricorso a video assistenza ai Mondiali – “I ragazzi hanno vinto una partita che sembrava persa, compiendo una vera e propria impresa. Hanno ripreso a giocare nonostante l’uomo in meno, e sono stati bravi a creare tante occasioni. Sì, i miei sono stati formidabili”. Il ct dell’Italia under 20 ‘Chicco’ Evani sottolinea i meriti dei suoi azzurri che oggi hanno battuto 3-2 lo Zambia nei quarti di finale dei Mondiali di categoria pur giocando in dieci dal 41′ pt, a causa del sistema di aiuto tecnologico Var. Questo l’episodio chiave: l’arbitro Zambrano, che inizialmente aveva assegnato il calcio di rigore per lo Zambia a seguito di un intervento di Pezzella su Chilufya nei pressi del limite dell’area di rigore azzurra, dopo aver fatto ricorso alla Var, opta per il calcio di punizione e per il cartellino rosso nei confronti dell’azzurro, che esce dal campo incredulo.

“Abbiamo cominciato male – il commento di Alberico Evani – eravamo un po’ impauriti, poi abbiamo subito l’espulsione e ho temuto il peggio. La squadra però ha reagito, ha messo grande carattere e abbiamo recuperato per due volte lo svantaggio. I ragazzi sono stati formidabili e hanno conquistato un risultato storico. Sapevamo che lo Zambia sarebbe stato un avversario ostico: hanno molta corsa e attaccano con più giocatori senza darti punti di riferimento. Ma quando i ragazzi hanno ripreso a giocare, nonostante l’uomo in meno, sono stati bravi a creare occasioni vincendo una partita che, lo ripeto, sembrava persa”. Ora, nella semifinale di giovedì, l’Italia affronterà l’Inghilterra, che oggi ha battuto il Messico per 1-0.

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *